Liberati i pescatori Italiani in Libia

Sono stati liberati i pescatori italiani che erano stati tenuti sotto sequestro per ben 108 giorni.

I pescatori Italiani che sono stati tenuti sotto sequestro per 108 giorni sono stati liberati grazie all’Aise e al corpo dilomatico Italiano.

“I pescatori hanno già parlato con i loro familiari e sono a bordo dei due loro pescherecci Antartide e Medinea. anche i loro colleghi musulmani dopo mesi sono riusciti a scambiare qualche battura con i familiari” ha annunciato il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci.

L’emozione delle famiglie

“Ce l’abbiamo fatta, ce l’abbiamo fatta! Mio figlio e tutti gli altri pescatori stanno tornando,. Ringrazio tutti: Conte, Di Maio, il sindaco, il vescovo, i giornalisti. Non ho parole per riuscire a esprimere tutta la felicità di una mamma e di una nonna che finalmente, dopo 108 giorni, può riabbracciare suo figlio”

Il tweet di Giuseppe Conte

La polemica di Giorgia Meloni

“E’ una giornata umanamente felice per noi e per Fratelli d’Italia, abbiamo imparato a conoscere mogli, madri e figli dei pescatori a lungo con una tenda di solidarietà davanti a Montecitorio alla quale il presidente del Consiglio non ha mai pensato di passare a portare un saluto e una parola di confronto. Sono contenta, ma non la considero una vittoria della diplomazia italiana e della politica italiana, perché 108 giorni per liberare 18 pescatori perfettamente innocenti che pescano in acque contestate sul piano del diritto internazionale, sono un’enormità” ha dichiarato Giorgia Meloni.

Il post su Facebook di Luigi di Maio

Da oggi siamo su:

4 commenti

  1. Era decisamente ora!
    Felicità a parte… che è ovvia e finalmente è arrivata… mi chiedo: ma non si poteva fare prima? Ho letto che altri stati sono riusciti in meno tempo e quindi non comprendo… ma forse sono io ignorante!

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.