Coronavirus: l’Italia si dirige verso la zona rossa

Tutta l’Italia si sta dirigendo in zona rossa. Da Lunedì probabile chiusura delle scuole. Bonaccini: “Rischiamo di essere travolti”.

I contagi stanno aumentando giorno dopo giorno e l’Italia rischia di ritornare interamente in zona rossa. A partire da Lunedì prossimo chiuderanno probabilmente le scuole medie (eccetto le classi prime).

“A me sembra che tutta Italia, tranne la Sardegna, si stia avvicinando a passi lunghi verso la zona rossa. La Lombardia, per quello che ha passato nei mesi scorsi, è più vulnerabile rispetto ad altre regioni, ma non sono preoccupato per questa regione.” ha detto Guido Bertolaso, consulente di Attilio Fontana presidente della Lombardia.

“Dobbiamo contrastare e circoscrivere il contagio con misure più restrittive su indicazioni che la sanità regionale ci dà. Senza misure la curva continuerebbe a crescere. Rispetto alle precedetti volte le limitazioni della zona arancione classica non bastano più, per come il virus corre rapidamente. Dobbiamo stringere oggi e farlo subito per augurarci di non farlo più dopo”. Così Bonaccini, facendo il punto sulle zone rosse”. Sono decisioni difficili, me ne prendo tutta la responsabilità. Occorre agire adesso per un pericolo che ha rialzato la testa con le varianti” ha detto il presidente del Piemonte, Alberto Cirio.

Puoi seguirci su:

7 commenti

  1. con gli enormi, straripanti assembramenti degli scorsi giorni ovunque, poi era inevitabile che qualche causa ci sarebbe stata, sembrava già di essere in zona bianca ovunque. Ora speriamo solo per il meglio, tanto oggi quasi 21.000 contagi…

    Piace a 2 people

I commenti sono chiusi.